kimgraphics è nata nel 2007 da un'idea di Giovanni Niccoli, grafico per diverse agenzie di pubblicità prima di intraprendere questa avventura, che ha unito la passione per l'arte della grafica a quella per la moto.
I primi prodotti infatti sono stati gli adesivi personalizzati progettati e realizzati proprio per le moto e per i motociclisti.
Le tante gratificazioni hanno fatto sì da spingersi oltre per ampliare l'offerta dei prodotti ai centauri. Arrivano quindi i paraserbatoi, diventati poi un prodotto di punta con una richiesta sempre crescente ed un'altrettanto ampia offerta di modelli e di personalizzazioni.
Successivamente i motociclisti hanno potuto estendere le varie grafiche create sulle moto anche all'abbigliamento, perchè sono arrivate nel frattempo le t-shirt, i cappellini e le toppe ricamate, tutto l'occorrente per creare la propria squadra corse!
Nonostante la giovane età le novità proposte da kimgraphics sono state già tante, ma la sfida ora è quella di poterne proporre per un pubblico sempre più vasto. Grazie a questa voglia di rinnovarsi infatti ora le nostre attenzioni ora sono, oltre che per i bikers. anche per bambini, arredamento, telefonini e altro ancora, e sono rivolte sia ai privati che alle aziende.
Allora non resta che tenersi aggiornati per scoprire quale sarà la prossima novità!


Difficilmente riconoscibile per chi non è un operatore del settore, tanto da essere spesso scambiato per uno squalo, un aereo piuttosto che un sottomarino, in realtà rappresenta la stilizzazione di un aerografo, lo strumento principe della grafica. E' quello che permette di fare la differenza quando c'è da lavorare "a mano libera" su un casco, su un'automobile, dove anche se è possibile intervenire con strumenti moderni non c'è modo migliore per esprimere la creatività, ripagata al massimo dalla brillantezza dei colori e la morbidezza delle sfumature.


Già. Ma perchè kimgraphics? chi è kim? Normalmente è la seconda domanda di chi inizia a prendere un po' di confidenza e prende il coraggio di chiedere cosa rappresenta il logo. La risposta è semplice. Kim è un raccondo di Rudyard Kipling, che narra di questo ragazzino (Kimball O'Hara) che sfrutta la sua astuzia, la capacità innata di osservazione e l'abilità pratica per destreggiarsi tra indiani e inglesi nel mezzo della guerra in India. Se l'ambientazione fosse moderna, la storia di Kim sarebbe quella di chi punta tutto sulle sue capacità, sugli insegnamenti che può trarre da un guru e sulle occasioni che si presentano, per farsi strada nel mondo.

 
.